Zio Paperone: il 50° volume in uscita ad agosto avrà tante sorprese

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram

Era il 18 Luglio 2018 quando Panini decise di arricchire il ventaglio delle collane di stampo Disney di una nuova, ambiziosa componente. Il remake di una testata che ha fatto la storia, con protagonista assoluto il Papero più ricco del globo: “Zio Paperone”.
Ad agosto raggiungerà l’invidiabile traguardo dei 50 numeri. Per celebrare questa importante occasione ci saranno tante sorprese per i lettori.

Potrebbe interessarti anche: Come si chiama Zio Paperone nelle altre lingue?

La testata originaria

Il primo numero della testata originaria edita da Mondadori esordì nel dicembre del 1987. L’ultimo numero, con la collana nel frattempo ereditata da Disney Italia, è datato invece agosto 2008. Oltre 20 anni di pubblicazioni, per un totale di 216 volumi.
Nei primi 69 numeri, l’unico autore presente nella pubblicazione era Carl Barks. Dal numero successivo fece la sua comparsa anche Don Rosa, con il primo capitolo della $aga, fino ad allora inedita in Italia, e da lì si aprì la strada anche a molti altri autori.
Da queste poche righe si può già intuire l’importanza che ha rappresentato la testata Zio Paperone per il fumetto italiano. A ciò si aggiunge un ulteriore elemento da non sottovalutare: le copertine. Anche queste, inizialmente, erano ristampe di opere Barksiane. Poi, dopo una breve fase con Franco Bruna copertinista fisso, subentrò Marco Rota. 148 copertine in totale, che contribuirono sensibilmente al successo della collana.

Zio Paperone 50
Tre copertine emblematiche della testata Zio Paperone edita da Mondadori e Disney Italia: la prima, di Carl Barks; quella del 70° volume, in cui subentra Marco Rota come copertinista fisso e viene pubblicato il primo capitolo della $aga in italiano; infine quella del numero conclusivo, il 216, sempre di Rota.

Potrebbe interessarti anche: Carte da gioco d’Autore: ad agosto è il turno di Silvia Ziche

La nuova edizione Panini

Da queste premesse appare evidente che il nuovo “Zio Paperone” aveva non pochi ostacoli da affrontare. Il primo era sicuramente il confronto con l’omonima testata di cui rappresenta un evidente remake. Non essendo la sede per affrontare tale giudizio, che meriterebbe un’analisi molto più approfondita, ci limitiamo a riportare qualche dato.
Sono serviti parecchi mesi per raggiungere l’equilibrio di cui gode attualmente la pubblicazione.
È cambiato il formato del fumetto dopo 8 volumi, passando da 14×21 all’attuale 14×19,5 cm.
Le copertine, inizialmente ristampate da altre pubblicazioni italiane ed estere, diventano inedite a partire dal 13° volume, con Vitale Mangiatordi designato copertinista. Subentra l’attuale Andrea Freccero, con qualche momento di respiro dato da Francesco D’Ippolito, a partire dal numero 22.
Ci sbilanciamo solo sul paragone delle storie inedite, essendo difficile raggiungere un livello simile a quello della $aga di Don Rosa. Esse sono per lo più di origine italiana, scritte e disegnate sia da autori veterani, sia da artisti emergenti.

Zio Paperone 50
Altre tre copertine emblematiche, stavolta della nuova collana edita da Panini. A sinistra la cover del primo numero, disegnata da Alessio Coppola, ristampata da un volume del 2013 (Pap€ron€ re della finanza). Al centro la cover del numero 13 di Vitale Mangiatordi, che realizzerà le successive 8. A destra, infine, quella del numero 22, la prima realizzata dal copertinista attuale, Andrea Freccero.

Potrebbe interessarti anche: Tutto sugli occhiali di Zio Paperone

Le sorprese per Zio Paperone 50

1) La copertina

La prima delle sorprese riguarda la copertina del numero celebrativo. In linea con altre recenti pubblicazioni, come Paperino 500, anche il 50° numero di Zio Paperone godrà di una versione variant in aggiunta a quella regular. In entrambe, il tema centrale è rappresentato dalle monete: il volto dello Zione è incastonato all’interno di un cinquantino.
Oltre al colore e alla posizione del volto, le due copertine si differenzieranno per il tipo di effetto tattile/visivo. La versione normale sarà realizzata con una speciale lavorazione metal. La variant sarà invece multieffetto: metal, con sbalzi e con verniciatura ibrida.

Zio Paperone 50
Le copertine di Zio Paperone 50: a sinistra la versione regular, a destra la versione variant.

Potrebbe interessarti anche: “Topolino” pubblicato in ucraino per i bambini rifugiati in Germania

2) La storia inedita di Zio Paperone 50

La seconda sorpresa riguarda la storia inedita: Zio Paperone e il dilemma cilindrico. Si tratterà di una storia a bivi, Scritta da Vito Stabile e disegnata da Giuseppe Facciotto.
Per Facciotto si tratta di un esordio, per quanto riguarda le storie a bivi, mentre Stabile ne ha già realizzate tre per Topolino:

In questo modo Stabile si posiziona terzo nella speciale classifica degli autori di storie a bivi dietro a Marco Bosco, attualmente a quota 6, e Bruno Concina, pioniere delle avventure a bivi con ben 19 sceneggiature all’attivo.

Zio Paperone 50
Le prime pagine delle tre storie sopraelencate: le storie a bivi finora realizzate da Vito Stabile.

Potrebbe interessarti anche: Zio Paperone e il Grande Papero: 1984 raccontato da Topolino

3) L’ospite d’onore

L’ultima sorpresa in serbo per Zio Paperone 50 è incredibile:

Ospite d’onore: il cartoonist americano Don Rosa

Anteprima 370

Con queste poche parole, Panini lancia la bomba e ci lascia col fiato sospeso, ignari del ruolo che avrà l’ultimo grande autore statunitense Disney. L’erede di Carl Barks sarà semplicemente protagonista di una selezione di storie? Oppure è stato intervistato dalla redazione e troveremo alcuni contributi inediti nel ricco apparato redazionale? Non ci resta che attendere l’uscita dell’albo per scoprirlo.

Zio Paperone 50
Don Rosa

Potrebbe interessarti anche: Zio Paperone e il suicidio dei lemming: mito o realtà?

I dettagli dell’uscita

L’uscita di Zio Paperone 50 è prevista per il 15 agosto 2022. Per l’occasione sarà aumentata di 16 pagine extra la foliazione, che passerà dalle solite 196 alle 212 pagine. La versione regular avrà un costo di 3,70 €, mentre quella variant di 6,50 €.
Non perdetelo!

Roberto Caruso

Fonte: Anteprima Panini

© Immagini: Panini, Disney

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram

Ultimi articoli

Articoli correlati

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

Le opinioni espresse dai singoli autori negli articoli sono a titolo personale e non rappresentano in alcun modo il pensiero dello staff di Ventenni Paperoni.

Tutto il materiale eventualmente coperto da copyright utilizzato è usato per fini educativi ai sensi dell’art. 70 della legge 633/41 sul diritto d’autore. Qualora i titolari volessero rimuoverli possono comunicarlo via e-mail e provvederemo subito alla conseguente rimozione o modifica.

E-mail: redazione@ventennipaperoni.com