A Natale torna la magica atmosfera di Coco in prima visione Rai

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Pare proprio che Rai 3 ci farà uno splendido regalo di Natale! La sera del 25 dicembre, alle 21:20, andrà in onda il 19° lungometraggio Pixar del 2017, Coco. Diretto da Lee Unkrich, in collaborazione con Adrian Molina, il film ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti dalla critica, guadagnandosi l’affetto del pubblico.

Cosa ci aspetta su Rai 3 con Coco?

In caso non abbiate ancora visto Coco, ecco una breve anticipazione (priva di spoiler) per prepararsi alla sera di Natale.

In Messico, e più precisamente nella cittadina di Santa Cecilia, vive la famiglia Rivera, la quale possiede una ditta di calzature, che viene tramandata di generazione in generazione. Chi non ne vuole proprio sapere di diventare calzolaio è il dodicenne Miguel, che aspira ad avere un futuro nel mondo della musica, in modo da emulare il suo idolo Ernesto De La Cruz. Tuttavia, nella famiglia Rivera la musica è bandita da quando il trisavolo di Miguel ha abbandonato la moglie Mamà Imelda e la figlia Coco.

La situazione degenera quando Miguel, durante il Dia de los Muertos, esprime il desiderio di esibirsi alla fiera di Santa Cecilia, in modo da mostrare il suo talento alla famiglia. In quell’occasione la nonna, infuriata, frantuma la chitarra del ragazzo, il quale si allontana dai suoi cari e si rifugia nel mausoleo di Ernesto De La Cruz. Da lì, grazie alla musica, accederà al Mondo dei Morti e vivrà mirabolanti avventure, in compagnia del suo amico Dante, un cane randagio di razza xoloitzcuintle.

Quali esperienze vivrà il giovane Miguel? Riuscirà a coronare i suoi sogni?

Halloween Coco

Potrebbe interessarti anche: Encanto, il magico e colorato 60° Classico Disney

Da cosa trae ispirazione Coco?

Coco non racconta solo l’avventura del giovane Miguel. Il lungometraggio presenta, in maniera piuttosto autentica, la cultura messicana: lo staff di produzione Disney ha compiuto infatti un accurato lavoro di ricerca, in modo da portare sullo schermo gli usi e i costumi di questa magica e misteriosa terra.

Il riferimento culturale più importante è al Dia de Los Muertos, ossia a quello da noi chiamato Giorno della Commemorazione dei Defunti. Per molti paesi occidentali si tratta di una ricorrenza molto triste, mentre in Messico tale giornata assume sfumature più allegre, seppur legate alla memoria. Scopo dell’evento è infatti ricordare i defunti, ma anche esorcizzare la paura della morte.

Dia de los muertos

La tradizione, di origine precolombiana, prevede infatti che le diverse famiglie allestiscano, dentro le loro case, degli altari, per commemorare i propri defunti. Ciascun altare viene poi decorato con diversi oggetti con in modo da rappresentare i quattro elementi, ossia aria, acqua, fuoco e terra. All’altare vengono portate le ofrendas, ossia le offerte di qualunque tipo pensate appositamente per il defunto di cui si intende onorare il ricordo. Fondamentale è infine la presenza, in questo contesto, del tagetes erecta, fiore di colore arancio che simboleggia la direzione del cammino delle anime.

Dia de los muertos

Altro riferimento culturale importante è quello all’Alebrije. Si tratta di un animale totem, che ricopre il ruolo di guida spirituale, il cui compito è assistere una persona nel corso della sua vita, tracciandone il destino.

Non è mancato, infine, un tributo a una grande pittrice messicana, ossia Frida Kahlo, i cui dipinti hanno reso omaggio alla cultura e alla storia del paese.

Tutti questi elementi appartenenti alla cultura messicana vengono rappresentati in Coco in maniera molto fedele e alquanto variopinta.

I premi e i riconoscimenti di Coco

Quando è uscito nelle sale, Coco ha ottenuto un successo straordinario, incontrando un notevole apprezzamento da parte dei critici. Per questo ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti. Tra i più importanti ricordiamo i due Premi Oscar 2018 come miglior film d’animazione e miglior canzone (Remember Me). A scrivere il brano è stata la coppia di compositori formata da Kristen Anderson-Lopez e dal marito Robert, i quali avevano già vinto l’Oscar nel 2014 per la canzone Let it go del film Frozen.

Altri riconoscimenti importanti vinti dal lungometraggio sono stati il Golden Globe, il BAFTA e l’Annie Award, sempre come miglior film d’animazione.

Non ci resta che aspettare le 21:20 del 25 dicembre per festeggiare il Natale assieme a Coco e alla sua famiglia!

Coco

Pronti a immergervi nella magia e nel mistero della cultura messicana?

Potrebbe interessarti anche: La programmazione dei film Disney a Natale, ecco quali film ci aspettano

Michael Anthony Fabbri

Fonti: Wikipedia

Immagini: © Disney, Pixar e aventi diritto

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Ultimi articoli

Articoli correlati

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

Le opinioni espresse dai singoli autori negli articoli sono a titolo personale e non rappresentano in alcun modo il pensiero dello staff di Ventenni Paperoni.

Tutto il materiale eventualmente coperto da copyright utilizzato è usato per fini educativi ai sensi dell’art. 70 della legge 633/41 sul diritto d’autore. Qualora i titolari volessero rimuoverli possono comunicarlo via e-mail e provvederemo subito alla conseguente rimozione o modifica.

E-mail: redazione@ventennipaperoni.com