Jessica Rabbit a Disneyland cambia d’abito: sarà un’investigatrice

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Jessica Rabbit è di sicuro la figura “Disney” più dichiaratamente sensuale. Nata dalla mente creativa dello scrittore Gary Wolf è diventata popolarissima per essere la moglie di Roger Rabbit in Chi ha incastrato Roger Rabbit?. Il film del 1988, per la regia di Robert Zemeckis, è divenuto in seguito un cult anche grazie alla procace Jessica.

Ispirata alle grandi dive della golden age hollywoodiana, Jessica Rabbit viene rappresentata con un sinuoso corpo a clessidra fasciato da un vestito di lustrini che lascia ben poco all’immaginazione. Il colore dei suoi capelli è il rosso della leggendaria Gilda interpretata da Rita Hayworth. La pettinatura sexy che copre costantemente una parte del volto ricorda quella di Veronica Lake. Lo sguardo seducente da gatta è ispirato a quello di Lauren Bacall.

Potrebbe interessarti anche: I 10 personaggi più sessualizzati dei cartoni

Lake-Hayworth-Bacall-Jessica-Rabbit

Questa femme fatale cartoonesca gioca volutamente con lo stereotipo della donna provocante per tutta la trama del film, rivelando le proprie doti di ammaliatrice. Ma nonostante Jessica Rabbit ricalchi in modo dichiaratamente caricaturale il cliché della vamp ipersessualizzata, è ben lontano dall’essere la classica “bambola senza cervello”. Intelligente, scaltra e sicura di sé, Jessica è innamorata del suo Roger e fa di tutto per salvarlo, senza mai tradirlo.

«Io non sono cattiva, è che mi disegnano così!» recita la famosissima battuta del film. Suona quindi ironico pensare che è proprio di queste ore la notizia che la nostra eroina sexy sarà invece “disegnata” diversamente.

Jessica-Rabbit

Jessica Rabbit non era cattiva, è che “la disegnavano” così

Iniziamo col dire che i fan del film posso dormire sonni tranquilli. La pellicola non subirà né tagli, né ammodernamenti. Se siete dei nostalgici della Jessica in versione sexy potete continuare a vederla nel film di fine anni ’80. Il problema, se così vogliamo definirlo, riguarda invece Disneyland.

Sappiamo che già da tempo la politica di aggiornamento dei parchi a tema di casa Disney segue linee ben precise, più consone alle sensibilità contemporanee. In questo caso le modifiche riguardano “Roger Rabbit’s Car Toon Spin” l’attrazione che si ispira ai personaggi del film di Zemeckis.

Potrebbe interessarti anche: Fratel Coniglietto rimosso da Disney World perché razzista? Non proprio

Roger-Rabbit-Car-Toon-Spin

In origine i visitatori venivano trasportati con un trenino all’interno di un tunnel in cui i vari personaggi si muovevano seguendo una trama ben precisa. Jessica Rabbit era stata rapita e chiusa all’interno del cofano di un’auto. Roger doveva trovarla e portarla in salvo. Da qualche giorno invece il personaggio di Jessica risulta scomparso, sostituito nell’auto da mefitici bidoni di pericolosa salamoia.

Niente paura per i fan. La Disney ha infatti rassicurato che Jessica non è in pericolo e tornerà presto. Il “giornale” di Mickey’s Toontown – l’area del parco dedicata a Chi ha incastrato Roger Rabbit? – ci informa infatti della nuova storyline. Jessica è stanca del vertiginoso aumento di casi di criminalità registrati a Toontown e ha deciso di agire. Indossati fedora e impermeabile ha infatti aperto una sua agenzia investigativa ed è pronta a sbattere in cella tutti i delinquenti.

Potrebbe interesarti anche: Addio Zio Tom: eliminati definitivamente i suoi personaggi dai fumetti

La nuova Jessica Rabbit non sarà più una donzella da salvare. Niente più lustrini e scollature ma una tenuta che ricorda molto da vicino quella di Eddie Valiant, altro protagonista del film, interpretato da Bob Hoskins. Non rimane che attendere per capire l’esito di questo cambio look e soprattutto per comprendere se anche le caratteristiche che da sempre avevano contraddistinto il personaggio muteranno con il cambio di abito. Fino a quel momento rimarranno solo le polemiche che già accompagnano questa notizia.

Francesca Arca

Immagini: ©Disney

Fonte: movieweb.com

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Ultimi articoli

Articoli correlati

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

Le opinioni espresse dai singoli autori negli articoli sono a titolo personale e non rappresentano in alcun modo il pensiero dello staff di Ventenni Paperoni.

Tutto il materiale eventualmente coperto da copyright utilizzato è usato per fini educativi ai sensi dell’art. 70 della legge 633/41 sul diritto d’autore. Qualora i titolari volessero rimuoverli possono comunicarlo via e-mail e provvederemo subito alla conseguente rimozione o modifica.

E-mail: redazione@ventennipaperoni.com