Addio a Giorgio Lopez, una delle voci di Zio Paperone

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Si è spento Giorgio Lopez, una delle storiche voci del doppiaggio italiano. Ne ha dato notizia suo figlio Gabriele con un breve e commosso post sui social:

Caro Papà, sei stato un lottatore encomiabile, ora puoi correre libero e recitare in infiniti spettacoli. Ti abbiamo amato molto.

Queste sono le parole accorate scelte per il saluto a Giorgio Lopez dalla sua famiglia, che sottolineano non solo la vicinanza umana ma anche il lavoro artistico che ha caratterizzato l’intera vita di uno degli storici maestri del doppiaggio.

Giorgio-Lopez

Fratello maggiore dell’attore Massimo, padre dei doppiatori Gabriele e Andrea, Giorgio Lopez nasce nel 1947 a Napoli e ben presto sviluppa l’amore per la recitazione coltivando il proprio grande talento. Diplomato nel 1969 all’Accademia di Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma, si laurea in Lettere all’Università “La Sapienza” nel 1974 in Storia del Teatro con il Prof. Ferruccio Marotti.

Questo il saluto commosso del fratello Massimo su Facebook:

La sua voce ci è cara soprattutto perché non possiamo che legarla a quella di Zio Paperone in “House of Mouse – Il TopoClub“, e più di recente nella famosa serie I corti di Topolino di Paul Rudish. Ma sono tantissimi i personaggi che Giorgio Lopez è riuscito a caratterizzare con grande elegante perizia. Citiamo su tutti Baby Herman di “Chi ha incastrato Roger Rabbit?” e il Sindaco di “Nightmare Before Christmas“.

Giorgio-Lopez-Zio-Paperone

Tanti anche gli attori dei quali ha impreziosito l’interpretazione grazie alla propria arte di doppiatore. Su tutti Dustin Hoffman (Sesso e potere, Sleepers, L’uomo del labirinto), Danny DeVito (Jumanji – The Next Level, I Gemelli), John Hurt (Olivander in Harry Potter), Pat Morita (Karate Kid), John Cleese, Ian Holm, Bob Hoskins.

Era stato anche insegnante di tecniche del doppiaggio e recitazione presso la scuola da lui fondata e organizzata dalla “Stemal”.

Dopo la scomparsa di Gigi Angelillo, lo Zione si ritrova di nuovo orfano. Salutiamo anche noi il grande Giorgio Lopez, ringraziandolo per aver dato quel tocco di bellezza in più a uno dei personaggi che amiamo.

Francesca Arca

Potrebbe interessarti anche: Solo un povero vecchio: perché la Disfida dei Dollari è la storia definitiva su Zio Paperone

Immagini: ©Disney, foto copertina © Maurizio Pittiglio

Fonti: antoniogenna.net

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Ultimi articoli

Articoli correlati

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

Le opinioni espresse dai singoli autori negli articoli sono a titolo personale e non rappresentano in alcun modo il pensiero dello staff di Ventenni Paperoni.

Tutto il materiale eventualmente coperto da copyright utilizzato è usato per fini educativi ai sensi dell’art. 70 della legge 633/41 sul diritto d’autore. Qualora i titolari volessero rimuoverli possono comunicarlo via e-mail e provvederemo subito alla conseguente rimozione o modifica.

E-mail: redazione@ventennipaperoni.com