Addio a Ernesto Brancucci, interprete di Pumbaa e della sigla di DuckTales

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Si è spento ieri Ernesto Brancucci, nome d’arte Ermavilo, lo storico doppiatore che diede la voce a Pumbaa e interpretò la sigla di DuckTales – Avventure di paperi. A lui si deve l’adattamento dei testi italiani di svariate canzoni nei Classici Disney, oltre che numerose direzioni musicali.

A dare la triste notizia è la figlia Lorena Brancucci. Ermavilo aveva 73 anni.

Il ricordo della figlia di Ernesto Brancucci

Tra DuckTales e Pumbaa: canzoni e personaggi di Ernesto Brancucci

Figlio del compositore Italo Brancucci e fratello della cantante-doppiatrice Maria Cristina Brancucci, Ernesto nacque a Roma il 23 novembre 1947.

Ernesto Brancucci

Negli anni ’80, a seguito della scomparsa di Roberto De Leonardis, direttore dei doppiaggi della maggior parte dei prodotti cinematografici e televisivi Disney, Ermavilo, al suo promettente esordio, fu chiamato a colmare il posto vacante. Cantante e musicista di spicco, collaborò per anni con artisti di spessore come il Maestro Pippo Caruso o cantanti come Massimo Ranieri, Little Tony e Le Gemelle Kessler. Ha fondato la scuola di doppiaggio Ermavilo, nome d’arte nato dalla combinazione delle iniziali dei nomi dei membri della sua famiglia: Ernesto, Marinella, Virginia e Lorena.

Nel 1986 cominciò a occuparsi di adattamenti per i testi delle canzoni con il lungometraggio Disney Basil l’investigatopo. In questo periodo adattò e interpretò anche le indimenticabili sigle delle serie DuckTales – Avventure di paperi e Cip & Ciop agenti speciali.

Ernesto Brancucci in una sessione di doppiaggio.
Ernesto Brancucci in una sessione di doppiaggio.

Negli anni a seguire, Ermavilo fu direttore e adattatore musicale di decine e decine di film live-action e d’animazione, Disney e non. Tra questi ricordiamo almeno Aladdin, Nightmare Before Christmas, In viaggio con Pippo, Le follie dell’Imperatore, Come d’incanto, I Muppet, Saving Mr. Banks, Frozen – Il regno di ghiaccio e Toy Story 4. Tra i suoi ultimi lavori ci sono gli adattamenti dei recenti remake live-action Disney fino al 2019.

Oltre a doppiare personalmente varie canzoni in diversi film (tra cui quelle cantate da Dick Van Dyke in Chitty Chitty Bang Bang), nel 1994 prestò la sua voce a Pumbaa, il facocero compare di Timon e Simba ne Il re leone. Continuò a doppiarlo in tutte le sue successive apparizioni animate.

Pumbaa, uno dei personaggi interpretati vocalmente da Ernesto Brancucci.
A Ermavilo dobbiamo l’indimenticabile interpretazione vocale di Pumbaa, che Brancucci doppiò anche nelle parti cantante.

Tra i più noti adattamenti di film non Disney, ricordiamo anche Anastasia nel 1997. Ernesto ha firmato i suoi doppiaggi con lo pseudonimo Mirko Pontrelli fino al 2014.

I familiari e i fan ricordano Ermavilo

La figlia lo ricorda affettuosamente in un post su Facebook, specificando che, causa rischio contagio da Covid-19, i funerali si svolgeranno in forma privata. Promette, comunque, che quando il pericolo sarà lontano, una cerimonia permetterà ai fan di manifestare pubblicamente il proprio affetto a Ermavilo.

A noi, cresciuti ascoltando inconsapevolmente i suoi testi e le sue interpretazioni vocali, piace ricordarlo così:

Sandro Marchetta

© Disney

Fonti: Facebook, Scuola Ermavilo

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ultimi articoli

Articoli correlati

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

Le opinioni espresse dai singoli autori negli articoli sono a titolo personale e non rappresentano in alcun modo il pensiero dello staff di ventennipaperoni.com.

L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.

Tutto il materiale eventualmente coperto da copyright utilizzato è usato per fini educativi ai sensi dell’art. 70 della legge 633/41 sul diritto d’autore. Qualora i titolari volessero rimuoverli possono comunicarlo via e-mail e provvederemo subito alla conseguente rimozione o modifica.

E-mail: redazione@ventennipaperoni.com