Rilasciato il trailer ufficiale di Raya e l’ultimo drago

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

È stato rilasciato il trailer in lingua originale del 59º Classico Disney Raya e l’ultimo drago, il prossimo lungometraggio di animazione diretto da Don Hall (regista di Big Hero 6 e Oceania) e Carlos López Estrada e con Paul Briggs (animatore di Frozen – Il regno di ghiaccio, Zootropolis e Big Hero 6) e John Ripa come co-registi.

Il trailer di Raya e l’ultimo drago

In questo trailer sono presentati alcuni personaggi che accompagnano la protagonista nella ricerca dell’ultimo drago. Come già noto dal primo teaser trailer, Raya vive nella terra di Kumandra, un paese fantastico che per ambientazione ricorda le città del sudest asiatico.

Da 500 anni il Paese è diviso in cinque territori dominati da cinque clan in continua lotta tra loro. In passato, invece, a Kumandra regnava la pace grazie a draghi che vivevano in armonia con gli umani. Per difendere gli umani dall’attacco dei mostri chiamati Druun, i draghi si sono sacrificati, sparendo per sempre ma lasciando un ultimo drago come guardiano.

Il compito di Raya è quello di trovare l’ultimo drago e liberare di nuovo Kumandra dalla minaccia dei Druun.

raya e l'ultimo drago trailer

Nel trailer, distribuito il 26 gennaio, sono presenti i compagni di avventura di Raya: il gigante Tong, la bambina Noi con gli Ongis (degli animali simili a delle delle scimmiette ladruncole che insieme alla bambina provano a derubare Raya) e il giovanissimo Boun.

Per le ambientazioni, il team di produzione ha effettuato viaggi in Cambogia, Birmania, Thailandia, Laos, Indonesia, Vietnam e Filippine per trarre ispirazione dai luoghi e dalle leggende di queste nazioni.

Un cast d’eccezione

A prestare le voci per il doppiaggio dei personaggi, attori noti come Daniel Dae Kim (Jin in Lost) che interpreta Benja (il padre di Raya), Sandra Oh (Cristina Yang in Grey’s Anatomy) che dà la voce a Virana, la madre di Namaari, nemesi di Raya e Benedict Wong (Wong in Doctor Strange) nel ruolo del gigante Tong.

La protagonista Raya è doppiata da Kelly Marie Tran, nota per aver interpretato Rose Tico in Star Wars: Gli ultimi Jedi e Star Wars: L’ascesa di Skywalker. Il drago Sisu, invece, avrà la voce della cantante rapper Awkwafina, nota per aver recitato anche in film come Ocean’s 8 e Jumanji: The next level.

Potrebbe interessarti anche: Cruella uscirà nei cinema: ecco quando

Trailer raya e l'ultimo drago poster

Il 59° Classico rinnova la formula dei film d’animazione tradizionale Disney: la protagonista Raya non è una semplice principessa ma una vera e propria guerriera. Fioccheranno le scene d’azione e d’avventura. I registi del film, Carlos López Estrada e Don Hall, parlando dello script originale, hanno affermato che Raya e l’ultimo drago sarebbe dovuto essere molto più violento:

“There may have been some things that if we were to include [them] Would give us an R rating for violence. So just so you know, There is a cut of the movie with broken bones and stuff”

Nel Classico erano previste addirittura delle scene spaccaossa, R Rated perfino, affermano scherzando nella loro intervista a Empire.

La distribuzione del film

Come già accaduto per il live action di Mulan, il film d’animazione sarà disponibile in streaming su Disney+ con la formula del Premium Access al prezzo di 21,99€ da sommare al prezzo dell’abbonamento. Il 5 marzo 2021 sarà rilasciato contemporaneamente sulla piattaforma e nelle sale cinematografiche aperte.

Inizialmente il film avrebbe dovuto essere rilasciato il 25 novembre 2020 ma, a seguito della pandemia da COVID-19, la data è stata rimandata al 12 marzo 2021, per poi essere successivamente anticipata al 5 marzo.

Potrebbe interessarti anche: Tutte le uscite Disney+ di febbraio 2021: arrivano Star e i Muppet

Ginevra Emilia Carrero Meglio

Immagini:  © Disney

Fonti: Wikipedia | Wired| Disinsider | Empire

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ultimi articoli

Articoli correlati

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

Le opinioni espresse dai singoli autori negli articoli sono a titolo personale e non rappresentano in alcun modo il pensiero dello staff di ventennipaperoni.com.

L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.

Tutto il materiale eventualmente coperto da copyright utilizzato è usato per fini educativi ai sensi dell’art. 70 della legge 633/41 sul diritto d’autore. Qualora i titolari volessero rimuoverli possono comunicarlo via e-mail e provvederemo subito alla conseguente rimozione o modifica.

E-mail: redazione@ventennipaperoni.com