Ormai lo sappiamo: il mondo Disney non è così innocente. Ma se neppure Topolino si salva da situazioni adulte o battute fraintendibili, quali momenti hot nascondono i fumetti con target tendenzialmente femminile? La serie W.I.T.C.H., destinata a lettrici più grandine rispetto a Minni & Company, cerca di oltrepassare i fidanzamenti storici e i bacetti in silhouette, mostrando i primi palpiti del cuore e non solo. Tuttavia quale sconvolgimento agli ormoni può produrre un fumetto del 2001 su cinque ragazze magiche? La risposta è: un turbine! Perché i turbamenti preadolescenziali sono a posteriori ingenui e costruiti di fatto sul niente, ma non per questo sono meno intensi. Fra baci appassionati e addominali in libertà, torniamo insieme ai tredici anni e ribolliamo con la top 5 dei momenti di W.I.T.C.H che, pur facendoci oggi sorridere nella loro ingenua sfumatura di stentatissima peccaminosità, parevano nella prima adolescenza molto piccanti!

top 5 dei momenti hot di W.I.T.C.H. boobs
E se preferite la Guardiana, ecco un po’ di boobs per farvi restare fino alla fine!

 

OCCHIO AGLI SPOILER!

5. «E adesso…»

(Dal n. 43, Magia di luce, Bruno Enna – Giada Perissinotto, Riccardo Sisti, Santa Zagari e Francesco Legramandi)

Con il fuoco non si scherza e neanche con Taranee, la W.I.T.C.H. che domina questo elemento. Calma e prudente nel quotidiano, ma espansiva e parecchio intraprendente nella sua relazione con il timido Nigel, Taranee è la prova che non bisogna mai fidarsi delle acque chete. Chi immagina questa selezione al livello dei Pocket Love ha fatto male i suoi conti: partiamo infatti carichi con Taranee e Nigel che ricadono su un divano.

Adesso cosa, Nigel?


Siccome siamo esperti di shojo manga, dai quali W.I.T.C.H. trae qualche ispirazione, riconosciamo il classico momento in cui il tempo si ferma, gli innamorati arrossiscono per la situazione audace ed emerge un onirico sfondo floreale. E ovviamente (SPOILER) i due verranno interrotti. La notevole differenza rispetto allo standard è che soltanto Nigel si mostra turbato, mentre Taranee, a dispetto delle docili e pudiche eroine degli shojo manga, è in tenace e compiaciuta attesa del seguito della conversazione. Non solo W.I.T.C.H. infrange l’artificioso stereotipo che bandisce il gioco e la risata da ogni atmosfera un po’ surriscaldata, ma smantella anche le convenzioni sui generi e sul rapporto fra essi. In cambio dona ai lettori e alle lettrici un momento tenero e verosimile, ricco di spensieratezza, impetuosità e immancabile goffaggine adolescenziale. Nessun divano su carta oggi ci farebbe frullare granché gli ormoni, probabilmente. Ma non siate bugiardi: siamo sicuri che il/la voi dodicenne si è soffermato/a per qualche secondo sulla tavola in questione, fantasticando su contatti proibiti e ignoti.

4. «Ehi, che ne dite di quello che sta entrando?»

(Dal n. 1, Halloween, Elisabetta Gnone e Francesco Artibani – Alessandro Barbucci, Barbara Canepa, Donald Soffritti e Mara Damiani)

Con il quarto posto riprendiamo fiato: non ci sono contatti fisici. L’avevamo detto che a tredici anni partono gli ormoni per il nulla, no? Ma aspettate, prima di passare al terzo: qui stiamo parlando della prima apparizione di Cedric. Ora è chiaro?

top 5 dei momenti hot di W.I.T.C.H. cedric
Cristallino


L’incontro di Cedric con Elyon, amica delle W.I.T.C.H., non è proprio un momento romantico né l’inizio di una grande storia d’amore. Elyon si avvicina (volentieri) a Cedric per una classica sfida con le amiche, che vogliono vederla flirtare con l’affascinante sconosciuto imbucatosi alla festa della scuola. Ebbene sì: in contrasto con i (ormai si spera desueti) luoghi comuni, non solo i ragazzi, ma anche le fanciulle si guardano intorno e ammirano le bellezze locali, anziché interessarsi solo alla ricerca dell’anima gemella. Insomma Elyon è vittima di un’innocente attrazione fisica, che sarà purtroppo lo strumento con cui Cedric cercherà di plagiarla. Infatti dietro il viso d’angelo, lo sguardo diabolico e la favella divina di Cedric si nasconde un mostruoso rettile mutaforma che complotta contro l’equilibrio del mondo. Attrazione, seduzione, pericolosi segreti, scambio di sguardi: anche se in formato preadolescenziale, non sono gli ingredienti di un momento di brividini di entità inedita?

Potrebbe interessarti anche: Top 5 dei momenti feels di Witch

3. «La cerimonia, Cedric!»

(Dal n. 10, Un ponte tra due mondi, Bruno Enna – Ettore Gula, Paolo Campinoti, Marina Baggio e Roberta Zanotta)

A riprova del fatto che in W.I.T.C.H. pure i cattivi sono disegnati col lanternino, il terzo posto della top 5 è occupato dal Principe Phobos, il main villain della saga dei Dodici Portali. Nella seguente scena, come ogni Signore del Male che si rispetti, Phobos sta strigliando il suo scagnozzo Cedric. Guarda caso, ne approfitta per fare anche il bagno.

Un sentito ringraziamento agli autori


E qui potrebbe finire l’analisi. Dopotutto è fan service, puro e semplice: innumerevoli eroine dei fumetti sono solite svestirsi in momenti random, con inquadrature studiate per il piacere voyeuristico del lettore. Ma se si tratta di nudità maschile (benché esposta al minimo) a beneficio di un fumetto Disney per ragazze preadolescenti, la faccenda non è così scontata. Sembra quasi che gli autori di W.I.T.C.H. siano consapevoli che le ragazze abbiano fantasie e desideri anche al di là dei sogni romantici. Questo è lampante nel caso specifico, perché Phobos è un malvagio senza spiragli di redenzione, del tutto impraticabile come love interest: non è un tombeur des femmes né una vittima di traumi, solo un sadico e viziato megalomane. Il bagno di Phobos non anticipa la svolta romantica del personaggio, casomai dimostra che la prestanza può prescindere dalla bellezza interiore e soprattutto che lettori e lettrici meritano una gioia.

2. «E grazie anche per il ghiro…»

(Dal n. 4, Il potere del fuoco, Bruno Enna – Graziano Barbaro, Marina Baggio, Roberta Zanotta e Barbara Canepa)

La cotta per il chitarrista della band è una tappa dell’adolescenza molto comune e a volte, a dirla tutta, non si supera nemmeno. Lo sa bene Will che, pur essendo la W.I.T.C.H. più potente della cricca, impiega quaranta numeri del fumetto per combinare qualcosa con il rockettaro Matt. Prima di questa eminente posizione nella top 5, Will affida il proprio ghiro domestico in custodia a Matt ma, troppo emozionata per parlargli, subito scappa a nascondersi dietro un cespuglio di ortiche. In parole povere, Will è una di noi: senza speranza.

top 5 dei momenti hot di W.I.T.C.H. addio e grazie per il ghiro
Addio e grazie per tutto il ghiro


Hey, whatever happened to Will?” potreste allora chiedere dopo questa immagine. Infatti non si tratta di Will, ma di una copia magica detta “goccia astrale” che la sostituisce durante le missioni ultraterrene. Peccato che la goccia astrale di Will, per difetto di fabbrica, ignori sia i comportamenti abituali di Will sia quelli della gente civile. Già alle prese con l’enigma del vestirsi al mattino, la goccia astrale decide per equivoco che Matt, venuto per restituire il ghiro alla padrona, abbia suonato alla porta in attesa di un bacio. Il risultato è una scena dove il sentimentalismo finisce in secondo piano, rispetto all’ingenua e sfrontata ricerca di soddisfazione che guida le azioni della gemella di Will. E ancora una volta è il ragazzo ad assumere il ruolo virginale, sottomettendosi all’iniziativa femminile. Non dimentichiamo che la goccia astrale è una sorta di Will allo stato di natura, che fa tutto quello che farebbe Will senza insicurezze e barriere sociali: forse, per conquistare il leader della band, dovremmo aggiungere anche noi giusto una goccia di sfacciataggine alla nostra vita. La stessa sfacciataggine che da adolescenti spesso abbiamo calibrato in maniera poco consapevole, nel bene o nel male (e, in entrambi i casi, con un pizzico di invidia per Will?)

1. «Insieme abbiamo il potere più forte!»

(Dal n. 15, Il coraggio di scegliere, Paola Mulazzi – Giovanni Rigano, Graziano Barbaro, Marina Baggio, Roberta Zanotta e Francesco Legramandi)

La storia d’amore fra il galante Caleb e la burbera W.I.T.C.H. Cornelia è senza dubbio la più fiabesca della serie. D’altronde neppure il più arruffato chitarrista della scuola può competere con un bel guerriero-attivista alieno conosciuto letteralmente in sogno. Di conseguenza alla sua natura eterea, la coppia di Caleb e Cornelia è all’inizio addirittura più platonica delle classiche “prime cotte”: benché la relazione parta subito con promesse d’amore (a differenza di quella più impacciata fra Nigel e Taranee, non parliamo poi di Matt e Will), i contatti fisici fanno sospirare per la loro delicatezza d’altri tempi. Perciò il momento in esame rappresenta sia un piacevole colpo di scena, sia una palese svolta nella love story.

top 5 dei momenti hot di W.I.T.C.H. caleb kiss
Fa un po’ caldino a Kandrakar


In effetti più che una svolta è una rinascita: (SPOILERONE) con la magia, Cornelia ha appena riportato in vita (vestiti esclusi) un Caleb assassinato da Phobos e ridotto a uno stato larvale (FINE SPOILERONE). La crescita dell’intimità fisica fra Caleb e Cornelia va di pari passo con la conferma e, allo stesso tempo, la ridefinizione del loro legame emotivo. La soluzione magica delle vicende non cancella il traumatico momento di “sospensione” vissuto dai due amanti, bensì lo incorpora in un processo evolutivo: una trasformazione che è sentimentale ma anche profondamente carnale. Il bacio fra Cornelia e Caleb rappresenta una rinnovata consapevolezza di sé stessi e della propria identità di coppia, corpo e anima. La stessa consapevolezza fisica che un ragazzino o una ragazzina esplorano con timore e curiosità.

E ora… bonus speciale Per Chi Ama La Guardiana! ATTENZIONE: ALTRI SPOILER!

(Dal n. 18, Frammenti d’estate, Giulia Conti – Paolo Campinoti, Marina Baggio, Roberta Zanotta e Francesco Legramandi)

Dopo tutta la poesia degli innamorati che emergono dalla crisalide dei sentimenti, è il momento di un bonus.
Quale fan delle atmosfere grottesche e sensuali non vorrebbe farsi incatenare da Nerissa, perfida strega rediviva che spadroneggia su un’intera saga di W.I.T.C.H.? All’inizio chiunque eviterebbe, a dire il vero: Nerissa si presenta come una vecchia mummia rinsecchita, detto non per ageismo, ma in senso letterale, visto che emerge da un sarcofago. Tuttavia, grazie a un incantesimo d’effetto, l’abile dark lady riesce a riportare il proprio corpo agli antichi splendori.

top 5 dei momenti hot di W.I.T.C.H. nerissa
Splendida splendente!


Per effettuare la trasformazione, Nerissa si nutre delle energie vitali dei propri sgherri e di un concentrato speciale dei poteri delle cinque W.I.T.C.H.. È quindi una vamp nel vero senso della parola, improntata a sedurre il prossimo per prosciugarlo e fortificare il proprio ego.
Nerissa non intende però usare le sue nuove curve come strumento di inganno e manipolazione: è già abbastanza armata di astuzie psicologiche. La bellezza e il potere assunti da Nerissa servono a compiacere soltanto lei. E magari, perché no? Anche qualche lettore o lettrice di W.I.T.C.H. lanciati verso l’età delle scoperte.

Potrebbe interessarti anche: Top 5 degli insulti memorabili di W.I.T.C.H.

Verina Romagna

Immagini © Disney

Verina Romagna

Innamorata di Zio Paperone (Paperonucciooo!), appassionata di disegno e di buoni sentimenti, si batte perché il passato misterioso di Duncan Ducksan venga finalmente rivelato.