Guspini: il primo Comune d’Europa gemellato con Paperopoli

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Gemellarsi con una comunità di fantasia è possibile! Guspini, un paese a una cinquantina di chilometri a sud di Oristano, lo dimostra. È la prima volta nella storia dell’Europa che un Comune sceglie di legarsi simbolicamente a una città non segnalata sulle mappe… umane! E il fatto che questo primato coinvolga una delle più brillanti creazioni di Carl Barks, riempie d’orgoglio noi fan di Paperopoli.

Paperopoli

Il gemellaggio con Paperopoli è una scelta ecologica

La singolare iniziativa ha in realtà un fine ecologico. Il gemellaggio si inserisce all’interno del progetto “Gallina vecchia fa buon mondo”, nato dalla sinergia delle istituzioni locali e dalla fantasia di bambine e bambini del paese per la salvaguardia dell’ambiente. L’obiettivo è quello di dare una seconda vita alle galline a fine ciclo produttivo altrimenti destinate al macello. Gli allevamenti locali, categoricamente biologici, doneranno questi ancora utilissimi pennuti ai cittadini disposti ad accoglierli e farli scorrazzare liberamente all’aria aperta. Da qui l’idea di gemellare una città amica delle galline con la celebre città dei paperi. 

guspini paperopoli
La città di Guspini accoglie i suoi visitatori con un cartello decisamente singolare; lo stile con cui è stato scritto il nome di Paperopoli ci ricorda tanto quello di Topolino libretto.

Galline a piede libero!

Paperi, galline, oche… Gli abitanti di Paperopoli offrono un vasto assortimento di queste simpatiche creature che anche nel mondo reale sanno rendersi estremamente utili. Lo sapevate che una gallina in un anno riesce a smaltire dai 150 ai 200 kg di rifiuti organici vegetali? Ciò corrisponde a quanto prodotto mediamente da due persone nello stesso lasso di tempo. Inoltre è in grado di fertilizzare 50 metri quadri di terreno e azzerare 1200 kg di anidride carbonica. Una gallina, nell’arco di una settimana, sanifica 10 metri quadri di suolo cibandosi di larve e uova di insetti quali zecche, blatte e scarafaggi. Decisamente più ecologico rispetto all’utilizzo di insetticidi. 

Una soluzione green a zero costi e zero impatto ambientale che fa di Guspini una città degna di essere gemellata con la nostra amata Paperopoli.

Alessandra de Marchi

Potrebbe interessarti anche: Ecologia Disney: le 5 migliori storie uscite su Topolino

Fonte: Ansa.it

Immagini: ©Disney

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Ultimi articoli

Articoli correlati

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

Le opinioni espresse dai singoli autori negli articoli sono a titolo personale e non rappresentano in alcun modo il pensiero dello staff di Ventenni Paperoni.

Tutto il materiale eventualmente coperto da copyright utilizzato è usato per fini educativi ai sensi dell’art. 70 della legge 633/41 sul diritto d’autore. Qualora i titolari volessero rimuoverli possono comunicarlo via e-mail e provvederemo subito alla conseguente rimozione o modifica.

E-mail: redazione@ventennipaperoni.com