In una recente intervista a Everyeye, Ichiro Hazama (divenuto di recente Produttore Esecutivo della serie Kingdom Hearts) ha rilasciato interessanti dichiarazioni in merito alla prossimo capitolo della Saga con protagonista Sora, il rhythm game Kingdom Hearts: Melody of Memory in uscita il prossimo novembre.

Memory of Melody

La longevità di Melody of Memory e il futuro della serie

Come già chiarito nel nostro precedente articolo Kingdom Hearts: Melody of Memory vedrà per la prima volta come protagonista Kairi, rimasta priva di numerosi ricordi dopo gli avvenimenti di Kingdom Hearts III e del DLC Re: Mind.
Secondo Ichiro Hazama lo spin-off, che è in lavorazione da almeno 5 anni, godrà di una longevità di 10-12 ore di gioco. Destinate però a moltiplicarsi grazie alla ricerca di circa 800 collezionabili (illustrazioni, keyblade, fondali, le caratteristiche vetrate della serie, cutscene e tanti altri extra), i record e alla modalità online versus e co-op locale. Grazie al World Tour i protagonisti torneranno a visitare i mondi più importanti della serie per rivivere i momenti più iconici in ordine cronologico.

Kairi

Come già da tempo i fan sospettavano, Hazama ha dichiarato che Melody of Memory non sarà un semplice spin-off, ma racchiuderà alcuni passaggi fondamentali per il prosieguo della trama e il futuro di Kingdom Hearts:

[…]L’intero racconto di Kingdom Hearts Melody of Memory, quindi, consiste nel ripercorrere a ritroso la storia di tutta la saga, ma narrata dalla voce dei ricordi di Kairi, che inizialmente non ha più memoria di questi eventi ma ne acquisisce di nuovo coscienza col passare del tempo. Sarà alla fine di questa avventura che potrete avere un piccolo assaggio di come si svilupperà la trama principale nei prossimi capitoli. […] Seppur brevemente, il gioco vi darà grandi anticipazioni sul prosieguo della storia, e ovviamente non vi diremo altro per evitare spoiler, anche perché ci saranno alcune sorprese che scoprirete nel corso dell’avventura.

Il Gameplay e i Memory Dive

Per quanto riguarda il gameplay, essendo un rhythm game il fulcro del gioco sarà premere i tasti in evidenza al momento giusto, mentre i personaggi corrono su dei definiti percorsi musicali. Niente azioni, evocazioni o attacchi speciali, in quanto le uniche mosse ammesse saranno solo quelle prestabilite. Si avrà comunque la possibilità di personalizzare in minima parte le missioni melodiche.
Gli sviluppatori hanno infatti messo a punto un sistema di crafting apposito, che permette di acquisire materiali durante la partita e poi di combinarli per ottenere vari oggetti bonus. Inoltre per avanzare nella storia bisognerà crescere di livello e potenziare le “carte”, accumulando esperienza.

Roxas

In Melody of Memory potremo in aggiunta affrontare alcuni brani particolari, i cosiddetti “Memory Dive“, legati ai ricordi di Sora e compagni, accessibili solo dopo aver soddisfatto alcune condizioni.
Oltre ai Memory Dive non potevano mancare anche le Boss Fight, anch’esse da affrontare a suon di note musicali e combinazioni di tasti.

Sora

 

Personaggi utilizzabili e Tracklist

Il Trio

Sono tanti i personaggi utilizzabili, i Guardiani della Luce in primis, ma anche diversi eroi Disney ( in base al Mondo selezionato):

Il party è composto da più personaggi, ma non potrete sceglierli a totale piacimento. Piuttosto dovrete selezionarli in “blocchi”, ad esempio composti dal gruppo di eroi provenienti dal primo o dal secondo capitolo di Kingdom Hearts, e così via anche per gli episodi successivi.

Le canzoni provenienti dalla mitica saga sono più di 140 , ma solo nella versione inglese, secondo Multiplayer. Le originali giapponesi rimarranno un’esclusiva della versione di Melody of Memory distribuita solo nel Paese del Sol Levante.
Non sono previsti nuovi DLC per arricchire il già lungo elenco di melodie disponibili (e sbloccabili). Quindi il gioco sarà già completo e definitivo alla sua uscita, il 13 Novembre 2020.

Tracklist

Il ruolo di Nomura

Tetsuya Nomura, autore della serie, non ha in realtà dedicato molto tempo allo sviluppo di Kingdom Hearts: Melody of Memory, impegnato com’era all’epoca in progetti come KH III e Final Fantasy 7 Remake. Nomura si è concentrato quindi soltanto sui più incisivi aspetti narrativi e la progressione della trama. Ha così solo supervisionato il progetto da lui concepito ma sviluppato in concreto dal team Indieszero, che aveva già dimostrato il proprio valore in rhythm game di successo come Theatrhythm Final Fantasy.

“È passato un bel po’ di tempo dall’inizio della serie”- dichiara Nomura a Multiplayer. “Mi faceva piacere creare un riassunto della trama che fosse fruibile in un unico posto e in maniera sintetica: dopo 18 anni è il momento giusto per guardare indietro e avere una nuova prospettiva sugli eventi raccontati”.

Kairi 2

Sembra quindi che Kingdom Hearts: Melody of Memory ci riservi un’avventura nostalgica e divertente.
Il titolo, senza grosse pretese, ci porterà di nuovo a viaggiare nei colorati Mondi Disney (e non), regalandoci inoltre preziosi indizi sul futuro di Kingdom Hearts. Non ci resta che attendere il 13 Novembre 2020, quando Kingdom Hearts: Melody of Memory sbarcherà su Nintendo Switch, PlayStation 4 e Xbox One.

 

Fonti:

https://multiplayer.it/articoli/kingdom-hearts-melody-of-memory-sviluppatori-raccontano-gioco.html

https://www.everyeye.it/articoli/intervista-kingdom-hearts-melody-of-memory-scopriamo-rhythm-game-tema-disney-50030.html

Copyright©: Disney- Square Enix

Antonio Glide Manno

Studente, è appassionato di fumetti disney dall'età prescolare. Di natura malinconica ed apparentemente quieta, tra le altre cose ama Kingdom Hearts e One Piece. Odia il cocco e i fagiolini.