Fumetti di Gardaland

Quanti di voi conoscono i fumetti di Gardaland? Li avete mai visti in edicola o nei negozi di souvenir del parco dei divertimenti? Ebbene, dovete sapere che, fino a circa dodici anni fa, il draghetto Prezzemolo possedeva una testata che portava il suo nome. Sebbene sia durata relativamente poco (quattordici anni), ha rappresentato un caso particolare per il fumetto italiano. Per quale motivo? Continuate a leggere per scoprirlo.

Prima dei fumetti: nascita di Gardaland e di Prezzemolo

Livio Furini all'inaugurazione di Gardaland
Livio Furini all’inaugurazione di Gardaland

 

Prima di tutto, bisogna comprendere il contesto in cui nacquero i fumetti di Prezzemolo. Quindi, cominciamo con una breve panoramica sull’origine del parco e della sua mascotte. Gardaland nacque da un’idea dell’imprenditore veronese Livio Furini. Ispirato dalla sua visita a Disneyland in California, volle creare qualcosa della stessa caratura in Italia. Superate diverse difficoltà e avvalendosi dell’aiuto di diversi collaboratori, nel 1975 riuscì a inaugurare il parco a Castelnuovo del Garda. Dopo una prima fase evolutiva delle attrazioni e dei luoghi a tema, Gardaland acquisì popolarità nel 1984, anche grazie alla pubblicità nel programma Bim Bum Bam.

Valerio Mazzoli
Valerio Mazzoli

In quegli stessi anni, un’altra persona diede un importante contributo alla storia di Gardaland: Valerio Mazzoli. Prima di essere assunto nel 1983, aveva lavorato come scenografo nei parchi a tema della Disney negli USA. Egli contribuì alla realizzazione di diverse ambientazioni come “Rio Bravo” o “Il castello di Dracula”. Non solo: fu lui a creare la figura di Prezzemolo. Decise di rappresentarlo come un drago, ritenendolo più appropriato per l’atmosfera del parco (l’ingresso è a forma di castello).

Prima versione di Prezzemolo
Prima versione di Prezzemolo

Per realizzarlo, si ispirò ai protagonisti dei cartoni Elliot il drago invisibile Il drago recalcitrante, essendoci molto affezionato. Una volta concepita, la mascotte divenne famosa grazie alla sua presentazione durante la trasmissione Superflash di Mike Bongiorno.

Nascita dei fumetti di Gardaland

Lorenzo De Pretto

Fumetti di Gardaland: Lorenzo De Pretto
Lorenzo De Pretto

Tuttavia, il drago verde non aveva ancora l’aspetto che tutti noi conosciamo. Inoltre, non possedeva ancora la personalità che lo contraddistingue: era semplicemente… una mascotte. Per questa ragione, il 1993 fu un altro anno decisivo per Prezzemolo. Infatti, venne indetto a Gardaland un concorso per artisti di fumetti. L’intenzione era di rilanciare il personaggio, dedicandogli una testata. Il vincitore del concorso fu Lorenzo De Pretto. Originario di Thiene (in Veneto, luogo di nascita di Silvia Ziche), ha frequentato l’Istituto Statale D’Arte Fanoli di Cittadella. Prima del suo ingaggio, ha collaborato con Piccolo Missionario e Il Messaggero dei Ragazzi ed è stato assistente di Silver, autore di Lupo Alberto.

Fumetti di Gardaland: Prezzemolo

Ufficialmente, De Pretto è riconosciuto come “il papà” di Prezzemolo: ridisegnò il suo aspetto in modo definitivo. Grazie a lui, il personaggio acquisì una caratterizzazione ben definita: amichevole, allegro e un po’ imbranato.
Inoltre, gli donò peculiarità come la passione per la pizza alle fragole, la capacità di volare roteando la coda e l’incapacità di sputare fuoco. Infine, l’autore spinse il personaggio al di fuori dei confini di Gardaland, coinvolgendolo in avventure in diverse parti del mondo. Ma Lorenzo non si fermò qui: creò quattro dei co-protagonisti della serie, che divennero simboli del parco a loro volta.

Personaggi creati da Lorenzo De Pretto

Aurora Gardaland

Aurora è un fantasma proveniente dal passato. Le piacciono la magia e la cartomanzia, ma anche cose più “mondane” come la moda. Sa essere dolce ma anche suscettibile. Tra lei e Prezzemolo c’è del tenero.

Bambù

Bambù è un panda esperto di tecnologia e informatica. Ha la fissazione per le invenzioni e le scoperte, sebbene a volte non portino a esiti positivi. Indossa una benda sull’occhio destro perché, a differenza di quello sinistro, non è coperto da una macchia nera.

Mr. Ti-Gey

Mr. Ti-Gey è l’antagonista principale. È un ex avventuriero e un affarista avido e approfittatore. Cerca in tutti i modi di rubare il fazzoletto al collo di Prezzemolo, che sembra contenere la mappa per un enorme giacimento petrolifero.

Fumetti di Gardaland: prezzemolino

Prezzemolino è il nipote di Prezzemolo. Nonostante l’età e la stazza, possiede una forza fisica immensa.

Giuseppe Ferrario

Fumetti di Gardaland: Giuseppe Ferrario
Giuseppe Ferrario

Un altro autore importante per i fumetti di Gardaland è Giuseppe Ferrario. Originario di Milano, ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Brera. Comincia la sua collaborazione con il parco nel 1994. Ha creato i rimanenti due co-protagonisti della testata.

Personaggi creati da Giuseppe Ferrario

Fumetti di Gardaland: Mously

Il pipistrello Mously è il migliore amico e vicino di casa di Prezzemolo. Sebbene sia di buon carattere, è anche irascibile e impertinente. Non ha peli sulla lingua e per questo attacca briga facilmente.

Pagüi

Pagüi è un gabbiano estremamente ingenuo, ma sempre pieno di idee strampalate. Queste lo portano a iniziative assurde con esiti altrettanto assurdi.

Perché “non solo pubblicità”?

Come avrete capito, basilarmente, i fumetti di Gardaland sono nati per promuovere il parco. Quindi, a una visione superficiale, potrebbero apparire come una semplice manovra commerciale che usa il fumetto come mezzo comunicativo.

Fumetti di Gardaland vs. Fumetti di Girella

Prendiamo come esempio un altro fumetto promozionale: quello di Girella. L’impostazione è molto semplice, quasi basilare: i buoni proteggono il prodotto pubblicizzato dal cattivo che vuole sottrarlo. Il tutto, con tanto di slogan finale, avviene allo scopo di convincere il consumatore all’acquisto. Quindi, dovremmo aspettarci qualcosa di simile con la testata di Prezzemolo.

Tuttavia, osservando attentamente, possiamo notare come le storie del drago verde escano dallo schema sopracitato. Infatti, esse non hanno come scopo la promozione diretta di Gardaland. Sebbene quest’ultimo venga nominato diverse volte, rimane una semplice ambientazione delle vicende e non è nemmeno l’unica tra quelle utilizzate. Questo significa che le avventure a fumetti di Prezzemolo sono storie a tutti gli effetti. Il loro scopo è intrattenere il lettore tramite le vicende narrate e di farlo affezionare ai protagonisti. 

La qualità del fumetto è determinata dalle capacità di Lorenzo De Pretto e Giuseppe Ferrario. Facendo tesoro delle loro ispirazioni ad autori come Silver e Giorgio Cavazzano e a vignettisti come Pat Oliphant e Berke Breathed, hanno saputo creare avventure frizzanti ed esilaranti in appena 20 pagine per storia.

Fumetti di Gardaland
Una delle mie gag preferite, direttamente da “Il Mulino Rosso” di Lorenzo De Pretto 

Il successo dei fumetti di Gardaland deriva dal fatto che, se inizialmente era un prodotto limitato ai clienti del parco, dal 1996 venne distribuito nelle edicole. In principio, veniva pubblicato dalla Egmont Publishing, per poi passare a Gaghi Editore nel 2000.

Tra Topolino Prezzemolo: autori condivisi

Nei paragrafi precedenti avrete sicuramente notato come la Disney abbia delle affinità con Gardaland. Dopotutto, è stata fonte di ispirazione per i suoi fondatori. Ebbene, queste due realtà hanno un’altra caratteristica comune: gli autori dei fumetti.

Partiamo dagli stessi Lorenzo De Pretto e Giuseppe Ferrario. Sapevate che hanno collaborato anche con Topolino e altre testate Disney italiane? Il primo ha cominciato nel 2015 e ha disegnato storie come Zio Paperone e il castigo onirico Indiana Pipps e il tocco di Re Mida. Il secondo ha cominciato nel 1997, disegnando storie come quelle della serie Quando Paperinik mangia pesante.

Ma non è tutto. Diversi altri autori hanno contribuito alla testata di Prezzemolo, sotto la direzione di De Pretto (essendo anche coordinatore della rivista). Sul fronte sceneggiatori, possiamo trovare nomi come Rudy Salvagnini (I mercoledì di Pippo), Carlo Panaro, Alberto Savini (Minni e il regalo di compleannoe Caterina Mognato (Ser Topolino e i cavalieri inesistenti).

Fumetti di Gardaland: cover di Giorgio Cavazzano
Cover di Giorgio Cavazzano

Ma è dal lato dei disegnatori che possiamo vedere numerosi volti noti. Infatti, hanno contribuito artisti come Alberto Lavoradori (Evroniani), Stefano Intini, Donald Soffritti, Valerio Held, Giuseppe Facciotto, Alessandro Gottardo, Lino Gorlero, Maurizio Amendola, Giuseppe Della Santa e Luca Usai. Inoltre, ci hanno lavorato anche due grandi maestri: Giorgio Cavazzano (per alcune cover) e Luciano Gatto.

Oltre ai fumetti di Gardaland

Serie animata

Serie animata Prezzemolo

Il successo del drago verde non si limitò alla carta stampata. Nel 2002 lo studio d’animazione Rainbow produsse un cartone animato su Prezzemolo, realizzata da Igino Straffi (Tommy & Oscar) e distribuita da Alfadedis Entertainment. La sigla italiana è cantata da Cristina D’Avena.

In questa serie Aurora è una maga, nonché principessa del regno di Lomur, minacciato dalla strega Zenda. Quest’ultima teletrasporta Aurora a Tanaboo, dove vivono Prezzemolo e i suoi amici. Una volta appresa tutta la vicenda, i protagonisti decideranno di aiutare Aurora a sconfiggere Zenda e salvare Lomur.

Come avrete notato, ci sono alcune differenze rispetto al fumetto, come le origini di Aurora. Anche le varie ambientazioni  sono inedite, sebbene ispirate alle varie attrazioni e zone a tema di Gardaland.

Videogioco

Videogioco di Prezzemolo

Nel 2003 viene pubblicato il videogioco per PC Prezzemolo in una giornata da incubo, a cui seguirà nel 2004 Un viaggio da sogno. Sviluppati da Microïds in Francia, sono due avventure grafiche di tipo “punta e clicca”. Con questa impostazione, il giocatore deve far interagire il personaggio con gli scenari tramite il cursore del mouse (stile Monkey Island).

Ambientate anch’esse a Tanaboo, le due avventure vedono Prezzemolo e i suoi amici alla ricerca di Bambù, misteriosamente scomparso in seguito al malfunzionamento della sua ultima invenzione.

Questi due giochi sono molto simili tra loro, essendo parte di un’unica vicenda. Ci sono delle piccole differenze: nel secondo episodio alcune ambientazioni vengono sostituite. Inoltre, a differenza del primo, si può utilizzare più di un personaggio.

Come recuperare i fumetti di Gardaland

Immagino che ora siate curiosi di leggere (o rileggere) qualche storia di Prezzemolo. Tuttavia, sorge spontaneo chiedersi: come recuperarli? Dopotutto, è una domanda legittima. Nel 2007 la proprietà del parco passò alla compagnia Merlyn Entertainment. Successivamente, la testata è stata chiusa perché gli incassi vennero considerati insufficienti per giustificarne la continuazione. Di conseguenza, è difficile trovare qualche volume in edicola o fumetteria. Il primo suggerimento sarebbe cercare in qualche mercatino dell’usato o su siti come Ebay.

Tuttavia, ci sono due soluzioni alternative, che permetterebbero di recuperare alcune storie in modo veloce e gratuito (e legale).

  • In seguito alla pandemia di Covid-19, il parco di Gardaland ha dovuto chiudere temporaneamente i battenti. Tuttavia, lo staff ha trovato una soluzione per conciliare l’attesa ai clienti durante la quarantena. Prima della riapertura, ha pubblicato degli albi a fumetti sul sito ufficiale. Sono in formato PDF e ciascuno contiene due storie di De Pretto e Ferrario. Ne sono usciti sette e li potete trovare qui.
  • Sul sito ufficiale di Luciano Gatto c’è un’apposita sezione dove si possono leggere online alcune storie disegnate da lui e scritte da diversi sceneggiatori.

Buona Lettura!

Fonti

Testimonianza di Cesare Pelucchi sulla nascita e il successo di Gardaland
Valerio Mazzoli, il suo lavoro a Gardaland e la nascita di Prezzemolo
Articoli di Luca Boschi e Francesco La Carruba sulla nascita dei fumetti di Gardaland, il loro sviluppo e gli autori coinvolti
Pagina di Wikipedia del fumetto di Prezzemolo
Pagina di Wikipedia della serie animata di Prezzemolo
Pagine di Wikipedia dei videogiochi Una giornata da incubo Un viaggio da sogno
Articolo del Daily Verona Network sul ritorno del fumetto di Prezzemolo durante la quarantena

Immagini © Gardaland

Guido Romeo

Guido Romeo

Amante della settima e nona arte, avvicinatosi ad esse grazie alla Disney, il sottoscritto è un umile piccolo uomo che vuole mettersi in gioco in segno di gratitudine a questo piccolo grande universo narrativo.