Buon compleanno Paperino: il papero più amato, sfortunato, pigro e pasticcione di tutti i tempi compie ben 86 anni

Ebbene sì: 86 anni fa faceva la sua prima, indimenticabile comparsa un papero destinato a fare breccia nel cuore di tutti noi: Donald Duck, o Paolino Paperino che dir si voglia. Da allora, Paperino non ha mai smesso di commuoverci, regalarci momenti indimenticabili, risate, lacrime e avventure, sia sui nostri amati fumetti che nei bellissimi cortometraggi di cui è protagonista.
Oggi vogliamo augurare a Paperino un buon compleanno con un piccolo omaggio che viene dal cuore di tutti noi.

Paperino che esce dall'ovetto
Un tenerissimo Paperino sbuca dal suo ovetto, pronto a regalare a tutti noi momenti indimenticabili

 

Vi siete mai chiesti perché tutti amano Paperino?

Forse perché Paperino rappresenta ognuno di noi. Con i suoi difetti, la sua ira, la sua irriducibile pigrizia, ma anche la sua incredibile forza di volontà, il suo affetto per i cari, la sua doppia identità che ci ricorda che tutti siamo persone comuni e supereroi allo stesso tempo. I motivi sono tanti, forse infiniti, tutti incarnati da quel concentrato di piume a cui siamo così affezionati.
Il nostro omaggio di oggi vuole essere qualcosa di originale, di speciale, che renda piena giustizia a questo incredibile personaggio. Siamo tutti Paperino, eppure tutti lo amano per motivi diversi. Così, in occasione del suo compleanno, abbiamo deciso di raccogliere i bellissimi pensieri della nostra community, attraverso il nostro gruppo Facebook Ventenni Paperoni, per dare voce a tutti voi, per raccontare l’affetto che proviamo per questo personaggio da diversi punti di vista, diverse voci, diverse vite, tutte unite dall’amore per il papero vestito alla marinara.

L’omaggio della nostra community a questo incredibile personaggio che tutti noi portiamo nel cuore: vi raccontiamo perché amiamo Paperino!

Paperino dimostra che non bisogna mai fermarsi alle apparenze (sembra pigro e sfaccendato, ma ha un paio di identità segrete di tutto rispetto), che non bisogna mai arrendersi (insegue ogni nuova idea con entusiasmo, anche se puntualmente le sue iniziative non vanno a buon fine), è uno zio affettuoso, presente e comprensivo, un nipote leale, un cugino paziente (perché diciamolo, Paperoga farebbe saltare i nervi a un santo). Ha anche qualche difetto, è naturale, ma è proprio per questo che è così simile a noi, che abbiamo pregi e difetti: è per questo che gli vogliamo così bene!
Eloisa Torresini
Paperino sull'amaca
Amiamo Paperino perché è così simile a noi. Non negate, sappiamo che questa è anche la vostra occupazione preferita!
Perché, nonostante sia un po’ irascibile e a volte non lo dia a vedere, vuole molto bene ai nipotini.
Ah, anche perché cucina le frittelle dei miei sogni!
Martina Carossino
Frittelle
Chi non ha mai sognato di assaggiare le mitiche frittelle di Paperino?
Paperino è la mia vita. Mi sono identificato in lui fin da piccolo (per alcuni problemi di salute parlavo in un modo simile al suo) e mi identifico in lui anche oggi che sono grande: molti pregi e molti difetti sono gli stessi.
Me lo sono impresso anche sulla pelle.
Vincenzo Gigliotti
Pigrizia di Paperino
Come non rivedersi in questa filosofia? Paperino incarna proprio tutti i nostri difetti
Paperino è un miracolo.
È l’antieroe per eccellenza, l’uomo medio per antonomasia, il supereroe per vocazione.
Quello che è davvero miracoloso è come tutte queste anime siano state mescolate in un fantastico frullato di incoerenza e ricchezza (solo di spirito, ovvio) ed esplorate minuziosamente di storia in storia e di corto in corto.
Le sue migliori virtù? La tempra d’acciaio, la passionalità esplosiva e il portapiume estremamente flessibile.
Mattia Del Core
Portapiume
Di Paperino amiamo tutto, persino il suo bellissimo portapiume
Paperino è stato tutta la mia infanzia: penso alle torte giganti preparate per un nipote triste, a quelle montagne di frittelle, a quei picnic sull’erba, al suo essere uno zio sostanzialmente perfetto, complice e guida, perché anche quelle strigliate sul portapiume, quel suo essere tiranno di tanto in tanto (come quando ordina ai suoi nipotini di lavare i piatti, o gli sgraffigna i sudati risparmi dal salvadanaio) trasudano tutta la sua simpatia e tutto il suo amore per la sua meravigliosa, disfunzionale famiglia di paperi!
Lucia Occhipinti
Paperino zio amorevole
Paperino è uno zio affettuoso e amorevole, nonostante tutto
Paperino è il personaggio che più mi porto nel cuore. Ha fatto della sua imperfezione la sua forza più grande, avvicinandosi alla natura umana più di qualsiasi altro character Disney. Tra storie sul Topo e animazione ogni volta che vedo quel cappello da marinaio, so che sto vedendo un amico.
Bruno Palma
Paperino vestito da marinaio
Paperino è l’amico che tutti noi vorremmo avere (e forse anche essere)
Paperino è un rivoluzionario, la sua stessa esistenza è una mina vagante per le ipocrisie, le illusioni e le retoriche dietro le ingiustizie quotidiane. Si arrabbia anche quando gli altri sono (formalmente) educati, non è un “macho”, dorme invece che produrre, spende ciò che non guadagna e, quando guadagna, dà subito via tutto per prendersi un tranquillo gelato con i nipotini. Zio Paperone, che vive in mezzo a una montagna di soldi che adora, preferisce comunque stare in casa di Paperino, perché è l’unico luogo in cui non esiste il timore di godersi la vita, mostrare emozioni, fallire con stile.
Verina Romagna
Vignetta Barks
   La filosofia di Paperino è un vero e proprio stile di vita
Paperino sa essere tutto e il contrario di tutto e rimanere credibile sempre e comunque. L’ho amato in tutte le sue sfaccettature: quelle dei corti animati, in cui è irascibile, fantasioso e sfortunato; quelle di Barks e dei suoi eredi americani ed europei, nella cui visione Paperino è spesso avventuriero suo malgrado, intelligente ma pigro, facile all’ira ma, alla fine, corretto e di buon cuore; infine pure quelle degli autori più “cattivi”, in cui Paperino è vittima e carnefice, gretto artefice dei suoi mali e intelligente caricatura sociale. L’ho amato come zio affettuoso e come despota armato di battipanni, come incapace e come genio insospettabile. Davvero, uno dei personaggi più grandi del 900. Forse, di sempre.
Andrea Ortu
Re del Nord America
Così, se oggi vi capitasse di passare per Paperopoli, non dimenticate di fare un salto a casa di Paperino: siamo sicuri che non vi negherà una fetta di torta e qualche deliziosa frittella.
Intanto non dimenticate di urlare a gran voce, oggi e sempre:”BUON COMPLEANNO, PAPERINO!”

Buon compleanno Paperino!

La Redazione
Immagini © Panini Disney
Link