sottosopra
                                                                                        Il Gobbo di Notre Dame (1996)

Benvenuto a ogni pazzo, questo è il giorno suo!

Carnevale è la festa dello spasso, dove tutto è sottosopra! Il momento quindi per indossare i travestimenti più assurdi e compiere delle birbonate. Ma ci sono personaggi che non devono attendere un momento dell’anno per buttare all’aria la città e dare libero sfogo alla fantasia, per tentare tiri mancini o semplicemente spassarsela (divertendo noi). Sto parlando naturalmente dei nostri cari amici Paperi e Topi, veri e propri Masters of Disguise, che in centinaia e centinaia di storie hanno assunto le sembianze più disparate con svariati camuffamenti al fine di edificare esilaranti esiti comici.

gastone
Mustafà Carità, a.k.a Gastone Paperone (da Paperino e il sentiero dell’unicorno)

 

Quella che vi propongo oggi è quindi una personale selezione, una Top 10 di quelli che reputo i migliori, più assurdi, più colorati travestimenti assunti dai nostri poliedrici beniamini in base a una varietà di storie, autori e personaggi apparsi sui fumetti. Per l’occasione, non potendo usufruire del vivace Clopin (da Il Gobbo di Notredame, ndr) ci accontenteremo di una schematica ma precisa classifica. Ecco a voi il meglio delle maschere, è il momento di morir dal ridere!

10) I Nipotini Grillini (Paperino e i tre grilli magici – Carl Barks)

grillini

Paperino, assediato dagli insetti che insidiano il suo orto, decide di creare un potente insetticida per farne piazza pulita. Peccato che il rimedio sia troppo potente e distrugga anche gli amati ortaggi, provocando il riso dei tre pestiferi Qui, Quo e Qua che decideranno di farsi beffe del povero zio. Con la seconda spruzzata di un nuovo spray, fingeranno che il composto invece di uccidere gli ospiti indesiderati li ingigantisca come bestie da soma, travestendosi da orripilanti e gargantueschi grilli.

corvone

Paperino, umiliato pubblicamente, scopre però l’inganno e decide di orchestrare un contro-scherzo spruzzando lo spray su un uccellino. Travestendosi a sua volta assume le sembianze di un famelico corvone intenzionato a papparsi i tre grilli. Una bella e famosa ten-pager barksiana tutta incentrata su travestimenti assurdi e inganni, che tra l’altro ospita una divertente e discussa vignetta “anti-grillina”, come il nostro articolo Know Your Panel spiega.

9) Creatura indefinibile (Paperino e il serraglio mitologico – Don Rosa)

paperino mitologico

Nella storia Paperino intende tirare un tiro mancino ai nipoti per aver dato poco credito alle sue qualità da Trappolatore (Little Boone-Head). Mentre Qui, Quo e Qua si recano nel bosco per osservare e identificare gli animali per il loro addestramento da Giovani Marmotte, Paperino coglie l’occasione per correre presso la vicina fattoria di Nonna Papera e camuffarne gli animali in modo strambo per farli sfilare davanti ai loro sorpresi occhi e vanificare i lori tentativi di catalogazione. Peccato che i nipotini riescano incredibilmente a classificarli tutti (come rari animali mitologici) provocando l’ira dello zio. Furibondo, Paperino crea l’ennesimo mostro e combina un pasticcio con colla, animali, pellicce e vernici rimanendo appiccicato a uno spaventoso impiastro. Tra tanti travestimenti assurdi certamente uno dei più memorabili, agli occhi attoniti delle marmottine.

8) I Babbi Natale Paperone e Paperino (Paperino e la Scavatrice – Carl Barks)

paperino babbo

In questa straordinaria storia, in cui a Paperone vengono date decise pennellate caratteriali, Paperino deve recuperare una scavatrice per i 3 nipotini che l’avevano però chiesta in dono a Babbo Natale nella letterina tradizionale. Peccato che lo zio abbia dimenticato di spedirla. Per rimediare entra in rotta di collisione con il ricco Paperone (all’epoca, in circolazione solo da due anni). Distrutte le scavatrici ai due viene in mente di travestirsi da Babbo Natale per accampare qualche scusa. Gli esiti sono esplosivi nella loro comicità, nel vedere prima il nipote e poi lo zio indossare i travestimenti di due assurdi e inadeguati Babbi Natale. Un caposaldo del fumetto Disney.

paperone babbo

7) Capperone Paperone (Gastone e il cugino dimenticato – Enrico Faccini)

cugino capperone

Paperino non sopporta più di vedere il cugino Gastone fare la bella vita mentre lui è costretto a spaccarsi il portapiume per sbarcare il lunario. Decide quindi di fargli uno scherzo: si fingerà Capperone Paperone, il cugino menagramo a cui Gastone ha sottratto tutta la fortuna. Con lo strambo travestimento pretenderà la restituzione della buona sorte usurpata, dando il via a una divertente sceneggiata caratterizzata dalla sagacia tipica facciniana.

6) Paperone e Pico Geishe (Zio Paperone e i Terribili Ninja – Alessandro Sisti, Luciano Gatto)

paperone geisha

Nella storia Paperone e Pico si recano a Tokyo per acquistare la collezione di antichità orientale dei cugini Papertoto. Peccato che Pico scopra che il vaso che gli viene offerto sia un falso. Paperone, ingiuriando il nobile giapponese, scatena l’ira del samurai che gli sguinzaglia contro 4 ninja. Nella fuga i due si rifugiano in un tradizionale Teatro Kabuki e sono costretti a travestirsi, trucco pesante e kimono compreso, da due atipiche geishe per scappare. Grotteschi ed esilaranti.

5) Ian Macacher (Macchia Nera e il Buon Vicinato – Alberto Savini, Giorgio Cavazzano)

ian machacer

È difficile credere che una normale giacca e dei pantaloni possano passare per travestimenti assurdi, se non fosse che il soggetto in questione solitamente indossa un lenzuolo nero come vestito d’ordinanza. Stiamo parlando proprio di Macchia Nera, che in questa storia si spaccia per Ian Macacher (come anagramma preferivo però Amarena Chic), scrittore giallista ritiratosi in campagna in cerca d’ispirazione. 

macchia e topolinda

In realtà il vecchio Macchia ha messo gli occhi su un furgone portavalori federale, ma Zia Topolinda e gli altri pedanti e impiccioni vicini campagnoli gli guasteranno involontariamente i piani. Il protagonista svolge così un ruolo comico inconsueto, ma la storia è divertentissima e riuscita.

4) I Bassotti paperizzati (Zio Paperone in Qualcosa di Veramente Speciale – Don Rosa)

bassotti paperi

In Qualcosa di Veramente Speciale Don Rosa, prendendo come pretesto i 50 anni dell’arrivo di Paperone a Paperopoli, festeggia invece il mezzo secolo del nostro riccone preferito. Il Giubileo Dorato si rivela però una complessa macchinazione ordita dai peggiori nemici dello Zione, straordinariamente alleati, per poter ognuno soddisfare i propri scopi criminali. La storia è una delle migliori donrosiane e sono trattate varie tematiche, ma l’aspetto che ora ci interessa riguarda il chimerico camuffamento magico assunto dai Bassotti per opera di una nota fattucchiera. Spacciandosi per il parentado i criminali penetrano nel deposito ma, a causa del malfunzionamento della bacchetta magica, acquistano degli aspetti mostruosi, paradossali e, naturalmente, spassosi.

bassotti mostri

3) Pietro Dolce Donnone, eccezionalmente in due diverse skins:

a) Maria Elena Guadafango (Topolino e il Gorilla Spettro – Ted Osborne, Floyd Gottfredson, Ted Thwaites)

pietro 1

Furibondo per la sconfitta subita ne Il Mistero dell’Uomo Nuvola, Pietro decide di accoppare l’eterno rivale e corre a casa sua armato di pistola. Prima di vendicarsi però, origliando la conversazione con il suo compare Squick, scopre grazie alle parole del capitano Radimare dell’esistenza di un meraviglioso tesoro sepolto in Africa. I due decideranno di seguire Topolino e i suoi amici sotto mentite spoglie, col fine di soffiargli i preziosi al momento opportuno. Si fingeranno quindi due innocue improbabili vecchiette.

b) Vedova proprietaria del “Giglio Bianco” (Paperino e l’oro del pirata,
Harry Reeves, Homer Brightman – Bob Karp – Carl Barks, Jack Hannah)

pietro 2

5 anni dopo, nel 1942, Pietro Gambadilegno torna a vestire i panni della mite nonnina in Paperino e l’oro del Pirata, dove si spaccia per fresca vedova con una nave pronta a partire. Anche stavolta è in ballo un ricco tesoro, ma alla sua ricerca ci sono Paperino, i nipoti e il pappagallo Bacicin Parodi. Un episodio memorabile per Gambadilegno ma anche per Carl Barks, codisegnatore della storia, per la prima volta alle prese con Paperino e Qui, Quo, Qua in una storia a fumetti.

2) Capitan Soldone (Stile da Vendere, Intervento Decisivo – Enrico Faccini)

capitan soldone

A causa di una potente minaccia inflazionistica Paperon De’ Paperoni deve tirar fuori uno dei più grandi travestimenti assurdi di sempre: Capitan Soldone! L’onirica e irresistibile parodia supereroistica è frutto del genio di Enrico Faccini per questo memorabile Ciak, unica apparizione per l’eroe economista più cubico di sempre. In effetti, Paganini non ripete.

Infine, Primi in questa classifica dei travestimenti più assurdi del fumetto Disney, direttamente da una magnifica storia del 1987:

1) Topolino, Paperino e Pippo in abiti “tradizionali” (Paperino e l’insolito remake Giorgio Cavazzano)

remake

Cosa c’è di più assurdo infatti che travestirsi da sé stessi? Topolino, Paperino, Pippo e gli altri amici della banda Disney in questa storia rivestono i panni delle origini, proprio quelli che li hanno resi celebri nel mondo del fumetto e non solo. Topolino torna a indossare i tipici pantaloncini rossi con i bottoni gialli, Paperino la blusa azzurra e il becco allungato e Pippo il panciotto e arti sottili e pelosetti. L’occasione riguarda appunto l’insolito remake cinematografico del capolavoro Topolino giornalista (Floyd Gottfredson, Ted Osborne) che Cavazzano, da autore completo, omaggia con questa simpatica storia ricca di riferimenti e di gag divertenti.

remake 2
Gambadilegno per la sua parte torna effettivamente ad indossare una gamba di legno (o forse il piede di un tavolino?)

Paperino, preso da manie di protagonismo, cercherà puntualmente di rubare la scena agli amici (in fondo lui ha solo due battute!) per fare sfoggio delle sue eminenti capacità attoriali. Nonostante i contrattempi la storia si sviluppa rapidamente tra le pagine e, arricchita dalle battute apparentemente innocenti di Pippo, l’atmosfera nostalgica edifica un climax sognante e suggestivo. Un’insolita rimpatriata che non può mai deludere.

Oggi è il giorno in cui si può

Grazie a tante magnifiche storie (e ad altrettanti grandi autori) non dobbiamo quindi aspettare rari eventi per dare sfogo alla fantasia. I nostri fidati amici Disney sono sempre disponibili ad accompagnarci in straordinarie avventure. A volte anche con bizzarre mascherate.

Resti a casa chi non ce la fa… a buttare all’aria la città!

Antonio Manno

Fonti

INDUCKS

https://digilander.libero.it/Babalui75/autori/tavole/faccini-soldone.htm

Immagini © Disney – Panini Comics – Fantagraphics Books Inc. – The Walt Disney Company

Antonio Glide Manno

Studente, è appassionato di fumetti disney dall'età prescolare. Di natura malinconica ed apparentemente quieta, tra le altre cose ama Kingdom Hearts e One Piece. Odia il cocco e i fagiolini.