L’importanza di giudicare un Topolino dalla copertina

Quante volte vi è stato detto che giudicare un libro dalla copertina è la cosa più sbagliata che possiate fare? Tante, vero? In realtà è proprio così che funziona il nostro cervello, è assolutamente normale farsi colpire da ciò che ci viene mostrato per primo. È naturale e chi lavora nel settore lo sa bene.

Le belle edicole di un tempo

In passato la legge imponeva l’obbligo della parità di trattamento per le testate in vendita. Ogni edicolante era tenuto a garantire un’esposizione ottimale ad ogni giornale. Questo si traduceva in quelle visioni che tutti ricordiamo: scaffali con i fumetti uno di fianco all’altro, con le copertine ben visibili e pronte per essere sottoposte al giudizio dei nostri occhi. Oggi purtroppo non è più così e la conseguenza è di trovare fumetti relegati in posizioni scomode, nascosti agli occhi curiosi di bambini e genitori. Le edicole sono in crisi ormai da anni, le vendite di fumetti nel luogo che è stato la loro casa per anni anche e questo aspetto di certo non ha aiutato a migliorare la situazione.

Copertina Topolino 1634

L’importanza della copertina

Ciò che non è cambiato è l’importanza della copertina, da sempre primo (e in alcuni casi unico) criterio di giudizio per decidere se acquistare o meno un volume. Topolino non fa eccezione, da oltre 70 anni è presente in formato libretto nelle nostre edicole, ogni settimana con qualcosa di diverso che stuzzica la nostra curiosità. Sulle pagine del Topo si sono susseguiti grandi copertinisti, citarli tutti sarebbe impossibile, ma non tutte le copertine sono state ugualmente efficaci. Ci sono stati periodi in cui era normale la presenza di numerosi “strilli” che andavano a rovinare la resa del disegno. Altri in cui belle copertine si alternavano con alcune non propriamente riuscite, senza che si percepisse una direzione precisa nella gestione delle stesse.

Copertina Topolino 2673

 

Freccero, le copertine oggi

Con il nuovo direttore Alex Bertani c’è stato un cambio di direzione netto nella gestione delle copertine, anche in seguito alla nomina di Andrea Freccero come direttore artistico di Topolino. Freccero è tra i migliori artisti Disney in attività, disegnatore di storie memorabili come Paperino e la magia del teatro o il recente Double Duck Reboot,  oltre che un grande copertinista. Attivo sia in Italia che all’estero, ha realizzato innumerevoli copertine, sempre identificabili grazie al suo inconfondibile stile. Basti pensare a tutte quelle realizzate per Paperinik Appgrade. O a quelle realizzate per la fortunata testata della libreria Giunti,  Le più belle storie Disney . Impossibile non citare poi LA cover, quella dell’eccezionale numero 3000, una delle vette più alte della storia del settimanale.

Copertina Topolino 3000

Come auspicabile, la sua nomina ha portato effetti positivi fin da subito, si è inaugurato infatti un ciclo di copertine di altissimo livello. Soggetti inusuali, colorazione curata e la sempre graditissima presenza di maestri come Giorgio Cavazzano sono i punti di forza principali. Cicli di copertine di questa qualità e con questa continuità sono una vera rarità nella storia del libretto. Non posso fare a meno di mostrarne alcune:

Copertina Topolino vari

Di gran bell’effetto anche i numeri 331233133314, 3315, le cui copertine componibili se ravvicinate vanno a comporre una rappresentazione dell’Italia. Per la prima volta si è scelto di privilegiare l’aspetto artistico, realizzando delle sovracopertine con strilli e codice a barre e lasciando i libretti addirittura privi dell’intestazione della testata.

Auspichiamo che questo trend positivo continui nel tempo. Nel frattempo, non so voi, ma io corro a leggermi il Topolino numero 3356. Non so cosa ci sia dentro, ma a che serve conoscerne il contenuto con delle copertine così?

 

Luca Rago

Immagini © Disney/Panini Comics

 

Link

https://inducks.org/creator.php?c=AFr

https://inducks.org/story.php?c=I+TL+3056-1&search=paperino%20e%20la%20magia%20del%20teatro

https://inducks.org/story.php?c=IC+TL+3215

https://inducks.org/compmag.php?image=on&country=&title1=paperinik+appgrade&entrycodeh3=

https://inducks.org/compmag.php?image=on&country=&title1=le+pi%C3%B9+belle+storie+disney&entrycodeh3=

https://inducks.org/issue.php?c=it/TL%203000

https://inducks.org/issue.php?c=it/TL%203312

https://inducks.org/issue.php?c=it/TL%203313

https://inducks.org/issue.php?c=it/TL%203314

 

 

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Ultimi articoli

Articoli correlati

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

Le opinioni espresse dai singoli autori negli articoli sono a titolo personale e non rappresentano in alcun modo il pensiero dello staff di ventennipaperoni.com.

L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.

Tutto il materiale eventualmente coperto da copyright utilizzato è usato per fini educativi ai sensi dell’art. 70 della legge 633/41 sul diritto d’autore. Qualora i titolari volessero rimuoverli possono comunicarlo via e-mail e provvederemo subito alla conseguente rimozione o modifica.

E-mail: redazione@ventennipaperoni.com