fbpx

Nel corso degli anni, vari autori che si sono dilettati nello sceneggiare per Topolino si sono spesso fatti conoscere per un particolare tipo di storie, che ne ha contraddistinto (e continua a farlo) lo stile nel panorama fumettistico Disney.  Altri riescono invece a fornire “copioni” eccellenti per le storie di Paperi e Topi spaziando tra i vari generi e argomenti. Uno dei rappresentanti più illustri di questa categoria è, sicuramente, Giorgio Salati.

Classe 1978,  fin da bambino la sua volontà era di lavorare nel mondo del fumetto, prima come disegnatore, poi come sceneggiatore. Entra nella redazione dal Topo già nel 2003, anche grazie all’aiuto del suo maestro Riccardo Secchi, dal 2001 suo mentore e insegnante.Giorgio Salati 2

Dopo tre anni passati a concepire gag ad una pagina e storie divertenti di circa 15 pagine, nel 2006 Giorgio pubblica la sua vera prima opera di spessore. Tra il numero 2632 e il 2637 escono infatti le sei storie che vanno a comporre la saga di Lord Paperon e il giro del mondo in cinque ricette, parodia del Giro del Mondo in 80 giorni di Jules Verne, molto divertente e a tema culinario (difatti Ciccio ricopre un ruolo di rilievo).

"Lord Paperon e il Giro del Mondo in 5 Ricette" di Giorgio Salati
Prima Tavola di “Lord Paperon e il Giro del Mondo in 5 Ricette”

Gli Avengers sul Topo

Tra il 2007 e il 2008 emerge la sua versatilità: in questo biennio lo sceneggiatore milanese si concentra infatti nella realizzazione di storie a tema supereroistico (soprattutto con protagonista Paperinik), culminate nella saga di Ultraheroes, uscita nel 2008 e composta da 9 parti, di cui Giorgio ha sceneggiato la quarta, la sesta e l’ottava.

 

Prima Tavola della quarta parte di "Ultraheroes", sceneggiata da Giorgio Salati
Prima tavola della quarta parte di “Ultraheroes”

Si tratta di un gigantesco crossover in stile Marvel. Per mezzo di un espediente narrativo, una squadra composta da tutti gli eroi più famosi del Calisota si fronteggia con una serie di potenti villain. Il suo stile è ben riconoscibile: non mancano gag e il simpatico non-sense tipico dell’autore, in cui viene spesso coinvolto Paperoga (anche in versione Paper-Bat).

Dagli eroi al noir

Il 2009 è uno degli anni più importanti per la carriera di Giorgio Salati. La sua scrittura porta alla creazione di due progetti ancora oggi amati dal pubblico: Commissariato di Topolinia: sezione scomparsi  Topolinia 20802 (di cui, in realtà, sceneggia solo la terza parte). Entrambe le storie prendono luogo in un’ambientazione cittadina più cupa del solito, utile a rimarcare le differenze con i lavori passati.

Prima tavola della terza parte di "Topolinia 20802", sceneggiata da Giorgio Salati
Prima tavola della terza parte di “Topolinia 20802”

Nella prima, infatti, Manetta e Rock Sassi, affiancati da un’aspirante poliziotta amante della tecnologia (Sara fox, creata per l’occasione), dovranno risolvere, come si può capire dal titolo, il mistero riguardante la sparizione di un poliziotto. E, nonostante il tema molto “noir”, il tutto risulta ugualmente simpatico e coinvolgente grazie alle spalle comiche, rappresentate dai due imbranati agenti.

Nella seconda, saga composta da 4 parti, il protagonista è il nostro topo preferito, che, stanco della sua vita monotona, si trasferisce nella zona più caotica di Topolinia. Lì, dopo aver trovato lavoro presso la redazione del “Topolinia Daily”, affronta una serie di peripezie che lo porta a confrontarsi con la criminalità. Tutto questo senza l’aiuto di tutti i suoi amici: non c’è nessun Pippo o Basettoni a salvarlo quando combina un disastro, e ne pagherà le conseguenze. Sicuramente una storia da leggere a tutti i costi.

Un talento poliedrico

Dal 2010 al 2016, Salati riduce il suo lavoro presso la Disney, in quanto impegnato nelle collaborazioni con Rai Fiction per la realizzazione della serie animata Pop Pixie (spin-off delle Winx) e Star Comics, casa editrice per cui ha sceneggiato Law insieme a Davide Caci. Durante questo periodo, produce solo storie divertenti spesso con protagonista Paperino, con un’importante eccezione rappresentata dal sequel di Topolinia 20802.

Copertina di "Law" di Giorgio Salati
Copertina di “Law”

Negli ultimi 3 anni è invece tornato a pieno regime sul settimanale, sceneggiando oltre 30 storie, dai protagonisti e temi sempre variegati. Dalla parodia di Amleto al ritorno della Sezione Scomparsi del Commissariato di Topolinia, passando per storie con protagonisti Battista, Ciccio, Paperina e addirittura i Bassotti da giovani (in dei racconti flashback dal titolo Piccole Canaglie). Insomma, nell’ultimo periodo la creatività di Giorgio Salati è più che mai al lavoro per raccontarci storie sempre più interessanti, e non possiamo che augurarci che prosegua per questa via il più a lungo possibile.

Alberto Giacomelli

Immagini © Disney

Link

https://inducks.org/story.php?c=I+TL+2632-2P

https://inducks.org/story.php?c=I+TL+2726-2P

https://inducks.org/story.php?c=I+TL+2803-3&search=topolinia%20sezione%20scomparsi

https://inducks.org/simp.php?d1=&d2=Topolinia+20802&d4=&creat=&exactpg=&kind=0

Alberto Giacomelli

Nasce nel 2003 tra le colline pisane e in tenera età inizia a interessarsi al fumetto Disney grazie a Topolino (a cui è fieramente abbonato). Gioca a tennis e adora, più in generale, il mondo dello sport. Per Ventenni Paperoni è redattore.
Chiudi menu