Crea sito
Topolino 3333, la recensione del numero perfetto

Topolino 3333, la recensione del numero perfetto

Topolino 3333

Una copertina tutta fluo, disegnata da Alessandro Perina, per questo numero,  da annoverarsi tra i fumetti da collezione. Nel mondo delle allegorie e della letteratura, il numero 3 è sempre stato portatore di significato: 3 è il cosiddetto numero perfetto, emblema della perfezione, di tante figure mitologiche celebri. E se questo numero viene associato ad un fumetto come Topolino, si può tranquillamente raggiungere l’eccellenza.

Alla scoperta del numero

Sfogliando le pagine di questa “triplete+1”, tante sono le occasioni sfruttate per la celebrazione. Si parte con una rubrica, che ci racconta di quanto il numero 3333 sia particolare, sia nell’ambito matematico, sia nel mondo Disney. Oltre ad essere palesemente palindromo, ovvero leggibile sia da destra, sia da sinistra senza alterarne il significato, non è possibile farne la radice quadrata in maniera perfetta: infatti, nessun numero moltiplicato per se stesso si trova abbastanza comodo in questa sequenza così speciale. E’ anche un numero certamente caro a Gastone: si dice infatti porti fortuna.

Poi sarà sicuramente capitato a tutti di andare dal dottore, e sentirsi ordinare “Dica trentatré!“, in quanto la vibrazione emessa fa comprendere la salute del nostro apparato respiratorio. Questo almeno in teoria, chi come me è dotato della famosa “r francese” detesta abbastanza questo numero…

Nel corso della storia delle uscite di Topolino, 20 sono state le altre occasioni di avere fra le mani numeri come questo, ovvero i numeri gemelli.

Topolino 3333

Topolino 3333

Menzione d’onore debbono avere i più celebri tris di personaggi disneyani. A partire dal lontano 1934, coi 3 porcellini, una delle fiabe della nostra infanzia, passando per i 3 Caballeros, classico d’animazione del 1944, che vede fra i protagonisti Paperino e Josè Carioca, sino a giungere ai cuccioli degli Aristogatti Minou, Matisse e Bizet, risalenti al 1970. E come dimenticare il trio formato dai nipotini di Paperino? Qui, Quo e Qua, sono certo, sarà stata la prima triade che vi è venuta in mente aprendo questo articolo, dite la verità.

Passando al mondo umano, il triathlon è all’insegna del numero 3: nuoto, bicicletta e corsa, 3 sport uniti in un’unica gara, destinata a chi vuole mettersi in gioco e sfida con se stessi!

Zio Paperone e il tesoro 3333

Topolino 3333

Non poteva certo mancare una storia a fumetti tutta dedicata. Ad idearla e realizzarla sono stati Fabio Michelini e Donald Soffritti, e vede impegnati Paperino e nipoti assieme a Zio Paperone, alla ricerca di un tesoro -l’ennesimo, ma si sa che quando c’è di mezzo Paperone…- legato ad un misterioso figuro fissatissimo col numero 3! In una villa piena di riferimenti e trabocchetti, i nostri amici paperi si dovranno destreggiare con un indovinello, in cui il solito numero che ci ha accompagnato fin’ora li condurrà ad una scoperta…

Tra le varie rubriche, che fanno del Topo una fonte inesauribile di scoperte e saggezza in nuvoletta, il numero 3 ci porta alla ricerca di se stesso all’interno dell’ambito musicale: ci sono sempre stati trii famosi, italiani e non, come i tre ragazzi de Il Volo, i quali spopolano sino in America con la loro lirica, i rocker Green Day, e, almeno fino a pochi giorni fa, i Thegiornalisti…

Basta, non vi dico altro, avreste dovuto essere in edicola già da un pezzo, i numeri da collezione sono tali perché… si collezionano! Buon 3-3-3-3 a tutti!

Immagini © PaniniDisney

Anto

Anto

Vive per scrivere, e vorrebbe scrivere per vivere. Nel dubbio, intanto che sporca fogli con l'inchiostro, frequenta Lettere Moderne, giusto per rimanere in tema. Paperino è il suo spirito guida, il mondo il suo habitat naturale.

Lascia un commento

Close Menu