Crea sito

Oggi voglio proporvi una ricetta speciale e buonissima, di quelle capaci di appagare gli occhi prima dello stomaco: la ricetta della torta di mele di Nonna Papera.

Lo so, tutti noi leggendo le storie in cui fa la sua comparsa questa fantastica torta abbiamo invidiato Ciccio e tutto il parentado dei paperi che poteva mangiarne una bella fetta.

Quante volte, leggendo quelle storie ne abbiamo sognato l’odore, la fragranza, la morbidezza e la bontà? E allora perché non assaggiarla anche noi, magari in una piovosa e fredda giornata nel calduccio di casa e in compagnia di un buon fumetto?

O per offrirla ai nostri amici e familiari, che sicuramente apprezzeranno?

E allora basta indugiare, mettiamo le mani “in pasta”!

INGREDIENTI

Per la pasta brisè:

  • Burro 125 gr
  • Farina di tipo 00 250 gr
  • Tre o quattro cucchiai di acqua fredda

torta di mele

Per il ripieno:

  • Quattro mele della vostra qualità preferita, io consiglio le Fuji perché tengono molto bene la cottura.
  • Cannella in polvere a piacere
  • Succo di mezzo limone
  • Scorza di mezzo limone
  • Zucchero semolato 80 gr
  • Un cucchiaio e mezzo di farina

torta di mele

 

Per la preparazione/ cottura:

  • Carta forno
  • Mattarello
  • Uno stampo per torte di circa 15-18 cm

PREPARAZIONE

La base di un’ottima torta di mele è la pasta brisé, che comunque potete, più comodamente, acquistare al supermercato.

In una ciotola abbastanza capiente inseriamo la farina e il burro – ben freddo, mi raccomando! Potete tenerlo qualche minuto in congelatore- e con le mani iniziamo a impastarli insieme, fino ad ottenere un impasto “sbricioloso”.

Piano piano iniziamo ad aggiungere dei cucchiai di acqua- sempre molto fredda- fino a quando il composto non diventerà ben solido. In seguito avvolgete la pasta nella pellicola trasparente e riponetela per circa un’oretta in frigorifero, per farla ben solidificare. Alla fine dovrete aver ottenuto una cosa del genere: possiamo passare al ripieno.

torta di mele

Grattugiate la scorza di un mezzo limone, e spremetelo. Successivamente tagliate le mele in fettine né troppo sottili né troppo spesse. Inserite in un contenitore abbastanza capiente le mele, irroratele con il succo di limone, la scorza, lo zucchero semolato, la farina e la cannella. Mescolate accuratamente il tutto e lasciate insaporire.

Dopo che la pasta brisè avrà riposato per circa un’oretta in frigo, tiriamola fuori e dividiamola in due parti più o meno uguali.

torta di mele

Iniziamo a stendere una metà della pasta con il mattarello per darle una forma circolare. Dopo questa operazione, inseriamo della carta forno nello stampo per torte e appoggiamo sopra di essa la pasta brisè che abbiamo steso, poi inseriamo all’interno il ripieno.torta di mele

Ora occupiamoci dell’altra metà della pasta: stendiamola di nuovo, all’incirca della stessa grandezza della prima, e andiamo a ricoprire il ripieno della torta con l’altra metà della pasta stesa. Modelliamo i bordi per andarla a chiudere, aiutandoci con una forchetta per schiacciarli per bene. Infine pratichiamo cinque taglietti irregolari al centro della torta.

torta di mele

E infine, spennelliamo la torta con il tuorlo dell’uovo.

torta di mele

Ora la nostra futura torta di mele è pronta per essere infornata: inseriamola nel forno preriscaldato a 180°. La cottura varia molto a seconda del forno, quindi vi consiglio di tenere d’occhio la vostra torta per non rischiare di bruciarla.

Solitamente il tempo necessario per la cottura è di 45 minuti, ma può estendersi fino a 60.

E, infine, arriviamo al risultato:

torta di mele

Ora la vostra torta di mele è pronta per essere messa a raffreddare sul davanzale della finestra, ma occhio a Ciccio!

Buon appetito!

Giulia Donatelli

Giulia Donatelli

Nasce in Molise nel 1996 e dal 1996 non ne può più di sentire battute sull'inesistenza del Molise. Unica erede del patrimonio topolinesco di famiglia, cresce sognando di assaggiare le frittelle di Paperino e da grande scopre di non essere la sola. La sua grande missione per la pagina? Portare sulle vostre tavole le pietanze dei fumetti Disney: la sua rubrica Ventenni Peperoni nasce proprio per questo. Scrive e supervisiona articoli e di tanto in tanto collabora per Ventenni Chiacchieroni.
Chiudi menu